Carrello vuoto
 x 

Your shopping cart is empty!

Totale 0,00 €

ATTENZIONE: SAREMO CHIUSI PER FERIE FINO AL 12 SETTEMBRE,
GLI ORDINI VERRANNO EVASI DOPO TALE DATA!

FILTRI

ARTISTI

RICCARDO FOGLI

Riccardo Fogli

Riccardo Fogli nasce il 21 ottobre del 1947 a Pontedera, in Toscana. Debutta nel mondo della musica in qualità di bassista e frontman degli Slenders, un gruppo rock di Piombino, lavorando nel frattempo negli stabilimenti della Piaggio.
Durante una serata al Piper di Milano, si fa notare da Mauro Bertoli e Valerio Negrini: Riccardo Fogli entra nei Pooh.

Dal 1966 al 1973 Riccardo è la voce dei Pooh con i quali realizza alcuni dei loro successi più immortali come Piccola Katy, In Silenzio, Pensiero, mentre nel 1969 viene pubblicato l'LP Contrasto, dove il cantante toscano è a tutti gli effetti il leader vocale.

Riccardo Fogli nel 1973 sceglie di lasciare la band, per altro nel bel mezzo di un tour, ma per questo ed altri dettagli vi rimandiamo a Predestinato (metalmeccanico) il DiscoLibro autobiografico che sintetizza il percorso artistico dell'artista toscano con nuove versioni dei suo repertorio.

La carriera solista di Riccardo Fogli non comincia nel migliore dei modi, la sua partecipazione al Festival di Sanremo nel 1974 non va benissimo. Così nel 1975 il singolo Guardami non attira l'attenzione del pubblico.

E' nel 1976 con Mondo che Riccardo imprime una svolta alla sua carriera artistica, aggiudicandosi il Disco Verde al Festivalbar.


Nel 1979, il singolo Che ne sai arriva ai primi posti in classifica.

Nel 1980 Riccardo Fogli incide l'album Alla fine di un lavoro, che include il singolo Ti amo però, mentre l'anno successivo viene pubblicato Campione, da cui è estratto il singolo Malinconia, vincitore del Disco di Platino, del Telegatto e della Vela d'Oro.

Nel 1982 Fogli partecipa al Festival di Sanremo con Storie di tutti i giorni, che lo vede vincitore sul palco dell'Ariston. Nonostante una coda polemica per la vittoria il brano vince il Disco d'Oro, il Premio Radio Corriere TV e il Telegatto, e permette a Fogli di pa rtecipare all'Eurovision Song Contest.


Gli anni 90 di Riccardo Fogli sono segnati dal successo di Io ti chiedo di aspettare, mentre gli anni 2000 lo vedono sdoppiarsi tra l'impegno discografico e diverse partecipazioni a programmi televisivi.

Nel 2015 torna a suonare con i Pooh per Reunion, tour con cui il gruppo intende celebrare i 50 anni di attività, traguardo raggiunto nel 2016. 

Nel 2020 firma a sorpresa con Azzurra Music con la quale realizza Mondo 2020, nuova versione del brano del 1976 con la partecipazione di Dodi Battaglia e gli arrangiamenti di Filadelfo Castro.



Nel 2021 esce con due inediti, La Tenerezza '93 dedicata al figlio e Maledetto l'Amore, entrambi curati da Filadelfo Castro.
E' del 2022 il DiscoLibro Predestinato (Metalmeccanico) che contiene una esplosiva versione di Storie di Tutti i Giorni arrangiata da Mauro Ottolini e l'Orchestra Ottovolante. L'opera è un libro biografico curato da Michaela Sangiorgi e 2 cd: uno con i brani più belli della sua carriera, l'altro contenente il libro letto dallo stesso Riccardo, un audiolibro d'elitè ;)

SEGUI RICCARDO FOGLI SU
SPOTIFY - AMAZON MUSIC - APPLE MUSIC - DEEZER

Contatti

Menu AZZURRA